Armare s.r.l.
via Meucci, 3 - Z. I. Aussa Corno
33058 San Giorgio di Nogaro (Udine) - ITALY

Challenge accettato Emirates Team New Zealand – Ineos Team UK

Appena conquistata la vittoria della 36a America’s Cup, Emirates Team New Zealand ha confermato che il Royal New Zealand Yacht Squadron ha accettato la sfida per la 37a America’s Cup (AC37) dal Royal Yacht Squadron Racing, rappresentato da Ineos Team UK, che agirà come Challenger of Record per AC37. Ineos Team UK sostituisce dunque Luna Rossa Challenge nel ruolo di sfidante, in vista della prossima edizione della Coppa America.

 

 

Si legge nel comunicato: “Il Royal New Zealand Yacht Squadron ha ricevuto e accettato una sfida per la 37a America’s Cup dai nostri amici britannici di lunga data del Royal Yacht Squadron Racing.” Ha detto Aaron Young – RNZYS Commodoro. “È fantastico avere ancora una volta coinvolto il RYSR, dato che è stato il primo yacht club a presentare questo trofeo oltre 170 anni fa, che ha realmente dato il via alla storia della Coppa America che continua ancora oggi. Insieme ad Emirates Team New Zealand, non vediamo l’ora di lavorare con loro sui dettagli del prossimo evento. 

Un protocollo preliminare che disciplinerà la nuova edizione (AC37) sarà pubblicato entro otto mesi; sono comunque già state anticipate alcune disposizioni fondamentali concordate tra i due team.

  • È stato concordato che la Classe AC75 rimarrà invariata per i prossimi due cicli di Coppa America. L’accettazione di questa clausola è una condizione per l’ammissione.
  • Le squadre si limiteranno a costruire un solo nuovo AC75 in vista del prossimo evento.
  • Sarà nominata un’unica Event Authority responsabile dello svolgimento di tutte le gare e della gestione delle attività commerciali relative ad AC37.
  • Il Defender e il Challenger of Record studieranno e concorderanno un pacchetto significativo di misure di riduzione dei costi della campagna, comprese misure per attirare un numero maggiore di Challenger e assistere alla creazione di nuove squadre.
  • Una nuova regola sulla nazionalità dell’equipaggio richiederà che il 100% dell’equipaggio di ogni concorrente sia titolare del passaporto del paese dello yacht club della squadra al 19 marzo 2021 o sia stato fisicamente presente in quel paese (o, agendo per conto di tale yacht club ad Auckland, sede degli eventi AC36) per due dei tre anni precedenti prima del 18 marzo 2021. In deroga a questo requisito, ci sarà una disposizione discrezionale che consente una quota di non nazionali nell’equipaggio di regata per i concorrenti delle “nazioni emergenti”.