Armare s.r.l.
via Meucci, 3 - Z. I. Aussa Corno
33058 San Giorgio di Nogaro (Udine) - ITALY

Emirates Team New Zealand vince l’America’s Cup con le cime Armare Ropes

La Coppa America ha cambiato padrone: finisce l’era Oracle e ricomincia quella di Team New Zealand. Stravincendo per 7-1 il confronto alle Bermuda, il team neozelandese è ora il nuovo Defender e l’intero mondo della vela attende con grande curiosità le news sul futuro assetto della Coppa.

Tutto il team di Armare Ropes, in qualità di Official Supplier to Emirates Team New Zealand, è orgoglioso per aver contribuito con i suoi prodotti a questa straordinaria vittoria e desidera congratularsi con l’intero gruppo di Team New Zealand, a iniziare da Max Sirena, technical advisor del team, che per primo ha creduto nella qualità dei nostri prodotti. Ma i ringraziamenti vanno anche fatti “in casa”, a tutti i dipendenti e collaboratori di Armare che con il loro lavoro hanno reso possibile l’avverarsi di questo straordinario successo.

 

L’equipaggio di Emirates Team New Zealand festeggia la vittoria _ Photo© Gilles Martin-Raget


Le cime Armare Ropes vincono con Emirates Team New Zealand

Il collegamento tra l’America’s Cup e Armare Ropes è nelle cime che Armare ha progettato, prodotto e fornito ad Emirates Team New Zealand, che le ha utilizzate per oltre un anno nel corso della campagna di Coppa America, conclusa con la conquista della Coppa ai danni di Team Oracle. 

Le cime Armare sono state scelte sia per l’impiego sulle barche utilizzate durante le qualificazioni, gli AC Acts, sia per l’utilizzo durante tutta la Louis Vuitton Cup ed a seguire durante la vera e propria America’s Cup.

Lo sviluppo del progetto ha richiesto un notevole sforzo per Armare, chiamata a progettare, testare e costruire delle cime che rispondessero alla perfezione alle esigenze dei super performanti catamarani utilizzati durante questa campagna. Intense sessioni di prove e l’incrocio dei dati, grazie agli importanti feedback che arrivavano da Team New Zealand impegnato nei campi di regata, hanno permesso di centrare questo prestigioso obiettivo; tutte le tecnologie progettuali e costruttive sviluppate per ETNZ consentono ad Armare uno sviluppo altrettanto veloce dei prodotti di “serie”, che godono di importanti improvement direttamente importate dalle regate di Coppa America.

Anche grazie allo straordinario successo di Emirates Team New Zealand, Armare Ropes è sempre più presente sul mercato internazionale, con altri importanti progetti in corso, seguiti sia direttamente sia con l’aiuto di professionisti e rigger esterni; oggi i prodotti Armare sono riconosciuti e apprezzati in tutto il mondo, perfetti per essere utilizzati su ogni tipo di imbarcazione, dalle più piccole derive ai maxi yachts più grandi del mondo.

 

 

Un accordo di riservatezza mantiene attualmente copertura totale su quanto fino ad ora fornito e prodotto specificatamente per l’AC 50, per cui non possiamo al momento rivelare dettagli tecnici.

Team New Zealand ha vinto la Coppa America dimostrando che, anche in una Coppa iper tecnologica, il ruolo dell’uomo è decisivo, cruciale, indispensabile e di un’importanza drammatica. L’ha vinta anche con un budget equivalente a meno della metà di quello di Oracle, grazie ad un design team in grado di realizzare una barca più veloce, geniale in alcune sue componenti, le cui performance hanno fatto perdere il sonno agli uomini del defender.

Dopo avere perso la penultima edizione della Coppa per 9-8 a San Francisco, la storia questa volta ha imboccato un’altra via e porta dritta ad Auckland, “the city of sail”, li dove merita di stare la Vecchia Brocca. La più clamorosa delle rivincite si è materializzata, la rimonta drammatica di San Francisco 2013 è stata cancellata, la Nuova Zelanda è in festa e il popolo della comunità velica internazionale sorride.

Proud to be onboard Emirates Team New Zealand!